Panoramica e storia

Antonio de Viti de Marco

Antonio de Viti de Marco è stato un economista e politico italiano nato a Lecce nel 1858. Fu uno dei maggiori economisti italiani a cavallo tra il XIX e il XX secolo, fu uno dei soli 12 accademici italiani a rifiutare il giuramento di fedeltà al fascismo. Al suo pensiero si rifece l’opera di Luigi Einaudi che di lui disse: «fece passare il pensiero economico italiano da una posizione di anonimato ad una di avanguardia. Il merito scientifico più importante è stato quello di aver dato dignità di scienza (oggetto e metodo d’indagine) alla Scienza delle Finanze»

1992-1993
La nascita

Fondazione dell’istituto intitolato ad Antonio de Viti de Marco come Istituto Tecnico Commerciale costituito da due sedi distaccate:

  • dell’I.T.C.S. “Lenoci” di Bari, a Triggiano 
  • dell’I.T.C.S. “G. Cesare” di Bari, a Valenzano.

L’Istituto era organizzato in due indirizzi didattici:

  • Amministrativo e Programmatori, in seguito sostituiti dall’indirizzo IGEA (Indirizzo Giuridico Economico Aziendale
  • MERCURIO (corso Programmatori).

Contesto territoriale

Il territorio delle due sedi è caratterizzato da:

  • piccole e medie imprese agricole e a carattere commerciale
  • facoltà universitarie a carattere scientifico e non, Istituti ed Enti (Tecnopolis, Istituto Agronomico Mediterraneo), Enti Locali, Associazioni culturali e formative, Associazioni professionali ed altri Istituti scolastici
  • Comuni limitrofi che garantiscono patrocini e uso di locali pubblici per manifestazioni ed eventi scolastici
  • Nel 2000 fu introdotto il progetto sperimentale ERICA, con l’intenzione di conciliare l’esigenza della gestione moderna di un’azienda con la conoscenza di più lingue straniere. Degna di nota l’introduzione dei percorsi ITER (attualmente indirizzo Turismo) e del progetto SIRIO (corsi serali, oggi Percorsi di Istruzione per Adulti)

2015
Scuola 2.0

Si avvia la sperimentazione della didattica 2.0 attraverso l’uso di tablet e metodologie innovative;

2021-2022
Non si torna indietro

Tutte le prime classi del plesso di Triggiano adottano la didattica digitale con l’uso del tablet che sostituisce la carta sia per i sussidi didattici che per i libri di testo ed è in corso la implementazione della didattica digitale anche per il plesso di Valenzano.

Oggi
Offerta formativa

Al giorno d’oggi l’offerta formativo dell’Istituto prevede a Triggiano gli indirizzi:

  • Amministrazione, Finanze e Marketing, o articolazioni AFM e SIA (Sistemi informativi aziendali),
  • Turismo
  • Chimica, materiali e biotecnologie o articolazione Biotecnologie sanitarie;
  • Percorso quadriennale di Amministrazione, finanza e marketing, articolazione Sistemi informativi aziendali
a Valenzano gli indirizzi:
  • Amministrazione, Finanze e Marketing
  • o articolazioni SIA e RIM (Relazioni internazionali per il Marketing)
  • Chimica, materiali e biotecnologie o articolazione Biotecnologie ambientali.

Apertura alle sfide

E ai cambiamenti della società e del mercato del lavoro: dall’anno scolastico 2021/2022 sono attivi percorsi didattici in novativi opzionali per il triennio con curvature specifiche: Digital Marketing, Social media, Visual Design, Webmaster, E-commerce Management, Responsabile Tour Operator, Travel Designer, Social Media Manager & Digital per TO

Sensibilità verso l’inclusione

Realizza attività di accoglienza e promuove l’inclusione nel gruppo classe in particolar modo degli/lle studenti/esse diversamente abili, DSA e BES

Attenzione all’innovazione

l’Istituto si caratterizza per una didattica che fa uso ordinariamente delle tecnologie digitali, che valorizza le attitudini dei sui studenti, sviluppa autonomia, creatività, capacità di lavorare in team e di fare impresa

Dimensione civica e internazionale dell’istruzione

Democrazia, solidarietà, sviluppo sostenibile sono i valori vissuti e assimilati dagli studenti attraverso il confronto continuo in contesti internazionali promosso con percorsi formativi in eTwinning, Erasmus+ e School Education Gateway, nonché mediante l’esercizio quotidiano di pratiche educative volte alla promozione delle competenze specifiche di cittadinanza attiva

Ridimensiona Testo